brindisi-monopoli

BRINDISI-MONOPOLI, CI SIAMO – Ecco le indicazioni ed i prezzi del biglietto

logo BR-MO.jpg

L’Ufficio Stampa della Ssd Calcio Città di Brindisi ha diramato un Comunicato Stampa relativo alla prima gara ufficiale della Stagione agonistica 2013-2014 ossia l’atteso derby col Monopoli. In esso è specificato il costo dei baglietti relativi ai vari settori dello Stadio Comunale “Franco Fanuzzi” e, fra le altre cose, viene ufficializzato l’orario d’inizio della partita. Di seguito riportiamo il testo integrale:


Si rendono note le tariffe dei ticket per assistere, domenica 25 agosto 2013, all’incontro di Coppa Italia contro il Monopoli, che avrà inizio alle ore 17, presso lo stadio comunale di Brindisi Franco Fanuzzi.

Tribuna – 10 euro;

Gradinata – 8 euro;

Curva – 5 euro.

Si rammenta che le donne e i ragazzi al di sotto di 14 anni non sono soggetti ad alcun pagamento.

 

 

BRINDISI-MONOPOLI, DOMENICA 25 AGOSTO, stadio comunale fanuzzi di brindisi

L’attaccante (e capitano) del Brindisi Mino Tedesco

LE BRINDISINE IN CAMPO: Queste tutte le partite

Serie D As Tuturano – Olimpia Crispiano, Asd Atletico San Vito – Andrisani Taranto, Brindisi-Monopoli, Calcio Gravina – Usd Pezze, Campionato di Promozione Girone B, Carovigno – Latiano, Delfini Rossoblu - Virtus Francavilla. F., Francavilla Calcio – San Vito, Gioventù Campi – Asd Real Paradiso Brindisi, juniores Monopoli-Brindisi 0-2, la giornata delle brindisine, Le brindisine in campo, Norba Conversano – Asd Cisternino, Paolo VI Pulsano – Ssd San Pietro Vernotico, San Cesario – Ostuni, Seconda Categoria Gir.C (3^ Giornata), Serie D, Usd Città di Fasano – Gioventù Laterza, Usd Quartiere La Rosa Calcio –Mesagne Calcio

Brindisi – Monopoli

 

Promozione Girone B (4^ Giornata)

Francavilla Calcio – San Vito

Carovigno – Latiano

Delfini Rossoblu – Virtus F. F.

San Cesario – Ostuni

 

Prima Categoria Gir.B (3^ Giornata)

Calcio Gravina  – Usd Pezze

Prima Categoria Gir.C (3^ Giornata)

Gioventù Campi – Asd Real Paradiso Brindisi

 

Seconda Categoria Gir. B (3^ Giornata)

Usd Città di Fasano – Gioventù Laterza

 As Tuturano – Olimpia Crispiano, Asd Atletico San Vito – Andrisani Taranto, Brindisi-Monopoli, Calcio Gravina – Usd Pezze, Campionato di Promozione Girone B, Carovigno – Latiano, Delfini Rossoblu - Virtus Francavilla. F., Francavilla Calcio – San Vito, Gioventù Campi – Asd Real Paradiso Brindisi, juniores Monopoli-Brindisi 0-2, la giornata delle brindisine, Le brindisine in campo, Norba Conversano – Asd Cisternino, Paolo VI Pulsano – Ssd San Pietro Vernotico, San Cesario – Ostuni, Seconda Categoria Gir.C (3^ Giornata), Serie D, Usd Città di Fasano – Gioventù Laterza, Usd Quartiere La Rosa Calcio –Mesagne Calcio

Norba Conversano – Asd Cisternino 0-0

 

Seconda Categoria Gir.C (3^ Giornata)

Asd Atletico San Vito – Andrisani Taranto

As Tuturano – Olimpia Crispiano

Paolo VI Pulsano – Ssd San Pietro Vernotico

Usd Quartiere La Rosa Calcio –Mesagne Calcio (campo Q.re Bozzano)

 

Settore Giovanile – Camp.Naz-le JUNIORES 4^ Giornata

Monopoli-Brindisi 0-2

Brindisi ancora a punteggio pieno: 4 partite, 4 vittorie e squadra saldamente in vetta alla classifica. Nella difficile gara di Monopoli la Juniores di Mister Piscopiello si è imposta con il piu classico dei risultati: un due a zero maturato dopo una bella gara combattuta e vivace. I biancazzurri, come detto, guidano il Girone M del Campionato Juniores Nazionale con dodici punti ed un ruolino di marcia eccezionale anche riguardo i gol: ben 14 reti fatte e solo un gol subito.  Sabato prossimo, per la Quinta Giornata, scontro diretto (d’alta classifica) con il Cosenza. La formazione Juniores disputa le sue gare interne presso il “precampo” del Rione Casale.


Se siete interessati al calcio della nostra Terra

allora il vostro Sito è il seguente:

 

Solo Calcio Brindisino

(clicca sul nome per accedere al Sito)

 

Solo Calcio Brindisino (SCB) è il Sito di informazione calcistica dell’intera Provincia di Brindisi.

http://solocalciobrindisino.wordpress.com/

 

BRINDISI-MONOPOLI: sarà Castello di Potenza ad arbitrare il derby

Da un lato sono contento di non essere un “giornalista” e di non esser stato “apprendista” sotto nessun “maestro” (che poi a Brindisi ipotizzare un tale scenario suscita ilarità). E quindi nessun fanfarone che mi dica “mi raccomando, devi fare così” oppure, chessòio, “appena hai storie di sesso scrivile, pure se non c’è la certezza del fatto. Le persone appena vedono il titolo comprano il giornale!” o, magari con petulante saccenza, snocciolare i “trucchi” del mestiere. Che, ammesso che esistano (ed ammesso –e non concesso- che qualcuno a Brindisi possa vantare tale grado di autorità professionale) non mi interessano: già il termine (“trucchi”) non mi piace. Rimanda a qualcosa di finto, di truccato appunto. Di non vero, insomma. Ed invece, per sua natura, il cronista deve dire la verità. (che poi la verità non debba essere una peculiarità di tale categoria ma è un imperativo di ogni essere umano è altro discorso, ed attiene alla moralità di ciascuno).

Uno mò si chiede: “e perché questa (ennesima) pappardella?”. Ed io ve lo dico. Son circolate “notizie” (le virgolette son obbligatorie: erano voci, sussurri. Quasi del tutto infondati, del resto) riguardanti difficoltà presunte affrontate dal Brindisi su alcuni versanti. E siccome i “maestri” (imposti o che uno si sceglie: accade pure questo. E cioè che uno si scelga come maestro –a mò di modello, diciamo- uno scangiargientu oppure molto più banalmente una “scuola” di pessimo giornalismo) hanno le loro regole e le loro terminologie ecco che si accenna a pesanti tegole, a piogge sul bagnato ed all’immancabile nessun profeta in patria –che se gli chiedi che significa fanno una faccia strana e poi ti dicono “lu sai ca nò lu sacciu pircè si dici cussini?”- che poi i cittadini incolpevoli (incolpevoli fino ad un certo punto, però) si ritrovano in pagina, in televisione o in altri “mezzi di informazione”.

Io non le voglio scrivere queste cose, e non perché non siano vere, anzi. Il fatto è che, proprio perché son vere, vanno a toccare la sensibilità e la suscettibilità. E siccome l’umiltà scarseggia (e, in compenso…, abbonda superba boria ed antipatica spocchia, il tutto condito da ignoranza, bassa scolarità e moralità incerta) ecco che si vanno a toccare i celeberrimi nervi scoperti e de matteis diventa più antipatico ancora. Il bello è che molti di costoro manco mi conoscono (e, semmai, io conosco la loro “professionalità” e la moralità di certuni e certune) epperò sputano sentenze e verdetti. Sono gli stessi, per concludere, che a trentanni suonati (o anche molto di più!) postano su facebook il link scemo con la frase “nessuno può giudicare una persona senza conoscerla” del fabio volo o dell’eretico coelho.

Ed ora finiamo davvero: nessun dramma, nessun grosso problema per il Brindisi. La rosa è ampia e vasta et variegata: se un calciatore salta una gara di Coppitalia –che conta quel che conta, cioè poco, pochissimo- non finisce il mondo e soprattutto non è il caso di creare allarmismi: già la tifoseria si agita per un nonnulla, se poi calchiamo la mano noi coll’esasperare le cose allora siamo proprio a posto. Il Direttore e/o il caporedattore ve lo impongono? E la vostra dignità? E la libertà? Se poi sono libere scelte: ancora peggio. Significa che bisogna tornare all’inizio e rileggere questo articolo.

 

cosimo de matteis

 

BR-MO.jpg







postilla: ecco, dovevo solo dare la terna arbitrale di domani ed invece mi son dilungato un po’. E non ho nemmeno comunicato l’Arbitro! Ecco quà: “Sarà il signor Marco Castello della sezione Aia di Potenza ad arbitrare la gara tra Città di Brindisi e Monospolis, in programma domenica 26 agosto sul terreno del Fanuzzi (ore 16.00) per il primo turno di Coppa Italia di serie D. Un solo precedente con la formazione biancoazzurra per il fischietto lucano, lo scorso anno nel match interno con il Real Nocera, giocato il 4 dicembre e finito cinque a due per l’undici guidato dall’esordiente sulla panchina brindisina Enzo Maiuri.”(dal Sito Ufficiale della SSD Calcio Città di Brindisi, come pure l’immagine soprastante che correda l’articolo)

 

facezie cosimette (fra poppiti e Monopoli): guardate che bel disegno!

Come ogni creatura  –meglio: come ogni persona. Pure le bestie sono creature ma non hanno simpatie né altri sentimenti. La cattiveria, come l’amore, il tradimento, l’infedeltà, la lussuria  sono prerogative di noi esseri umani. Le bestie agiscono seguendo l’istinto- nutro diverse simpatie e qualche antipatia. In campo calcistico anche, ed in tale ambito si riversano pure le questioni che, sbrigativamente, potremmo definire campanilistiche. Tutto questo per dire  che non mi sento  un santo –non nego però di ambire a ciò: ce lo ha chiesto proprio il Signore- ma neppure il mostro come taluni colleghi (e non solo loro) mi dipingono, e lo fanno pure pubblicamente.

Stamane ho visto un bellissimo disegno realizzato dai tifosi del Monopoli (che Domenica prossima sarà avversaria del Brindisi al Comunale per il II turno preliminare della Coppa Italia di Serie D: i biancoverdi han liquidato i poppiti del Nardò con tre pinnuli) che faceva proprio riferimento alla bella rivalità calcistica fra queste due realtà adriatiche distanti poco più di 50 km. E non posso fare a meno di pubblicarlo: è bello e non è per niente violento né volgare. Ed io lo lodo. Anzi, l’ho già fatto pubblicamente (tramite facebook) e mò lo pubblico pure qua sopra. Perché lo sport è anche divertimento, sana rivalità e pure sfottò. Per esempio i poppiti (e mi riferisco sia al poppito -un po’ rinnegato frallaltro- Conte ed ai poppiti giallorossi) oggi dovrebbero vedersi confermato nel secondo grado di giudizio la giusta condanna –oppure la Giustizia và bene solo se condanna Berlusconi?- e cioè i dieci mesi di squalifica per il poppito spinnatu cu la parrucca (o trapianto, non lo so) e la Serie C per il Lecce. Vabbè, divagazioni a parte ecco lil bellissimo disegno degli amici di Monopoli:

tifo monopoli vignetta.jpg

Dai, non mi dite che non vi piace! Bello, non volgare, non violento, eppure così efficace ed eloquente. Ancora complimenti per averlo ideato e disegnato così bene. Poi, naturalmente, noi modestamente vorremmo vincere, possibilmente già Domenica. Se poi prenderemo quattru pinnuli, come qualche stagione fa, pazienza: non ne faremo un dramma. Ciao!