akragas-nuova gioiese

Sarà l’Akragas l’avversaria del Brindisi negli Ottavi di Finale / IL TABELLONE COMPLETO DELLA COPPA ITALIA SERIE D

coppa italia, coppa italia serie d, sedicesimi di finale, ottavi di finale, il tabellone completo, akragas-nuova gioiese, stadio " g.bruccoleri" di  favara, akragas-brindisi di coppa italia, nuova gioiese-brindisi, accoppiamenti ottavi di finale,Gozzano - Jolly Montemurlo, Lecco - Inveruno,Pontisola - Pro Piacenza,  Marano - Pordenone,Arezzo - Gualdo Casacastalda,Arezzo - Gualdo Casacastalda,Lupa Roma - Astrea, Pomigliano - Savoia, akragas-nuova gioese 3-2, akragas qualificato, eliminata la nuova gioiese,

AKRAGAS – NUOVA GIOIESE 3-2

Reti: Chiavaro(A), Nesci(G), Costa(A), Chiavaro(A), Pascu(G)

Si qualifica l’Akragas. E’ stata una divertente e combattuta gara quella tra Akragas e Nuova Gioiese il derby siculo-calabro che ha decretato la sedicesima ed ultima squadra che disputerà gli Ottavi di finale della Coppa Italia di Serie D (turno unico, previsto per mercoledì 20 novembre). Si è disputato al “ Giovanni Bruccoleri” della vicina Favara per la indisponibilità dell’impianto agrigentino (l’Akragas gioca all’ “Esseneto”, appunto). Si è trattato di un remake: le due squadre si erano, infatti, affrontate pochi giorni fa in campionato (entrambe militano nel Girone I della Serie D).

Akragas subito in vantaggio con Chiavaro (9°), il pari calabro giunge sei minuti dopo con Nesci. Ancora vantaggio siciliano con Costa. E’ il 2-1 col quale si chiude il primo tempo. In pieno recupero il terzo gol dell’Akragas (Chiavaro, doppietta per lui) e l’immediato 3-2 della Gioiese con Pascu.   Il forcing finale della Gioiese –che resta pure in inferiorità numerica- non produce esiti: è l’Akragas che vince per tre reti a due e si qualifica per gli Ottavi di Finale dove incontrerà il Brindisi.

cosimo de matteis

 

coppa italia, coppa italia serie d, sedicesimi di finale, ottavi di finale, il tabellone completo, akragas-nuova gioiese, stadio " g.bruccoleri" di  favara,

Lo Stadio “Bruccoleri” di Favara (AG)

COPPA ITALIA SERIE D

Ottavi di Finale

Mercoledì  20 novembre 2013 ore 14.30

Gozzano – Jolly Montemurlo
Lecco – Inveruno
Pontisola – Pro Piacenza
Marano – Pordenone 
Arezzo – Gualdo Casacastalda
Lupa Roma – Astrea
Pomigliano – Savoia
Brindisi – Akragas

(saranno i sorteggi a determinare la squadra che giocherà in casa in questo turno)

***

Alcune curiosità: delle sedici squadre giunte agli Ottavi ben 5 provengono dal Girone B (seguite dal Girone E e dal Girone I con  tre squadre). Sul piano geografico le regioni piu rappresentate sono Toscana, Lombardia e Campania con due squadre a testa.


Aspettando la capolista Marcianise il Brindisi si gode il passaggio del turno

16 ottobre 019.jpgEd il Brindisi va avanti Coppa. Approda, con merito, agli Ottavi di finale dove incontrerà la vincente fra Akragas e Gioiese,  in gara unica, il 20 novembre. E bisogna dire che piace questa formula della Coppa Italia: partite avvincenti dove in novanta minuti si gioca la qualificazione. E man mano che si procede diventa più interessante, restano le squadre piu forti. Basti pensare che dell’intero organico della Serie D (oltre 160 squadre) ne son rimaste solo 12. E fra queste dodici c’è il Brindisi: una bella soddisfazione, non c’è che dire. Queste le squadre ancora in gioco: Gozzano, Jolly Montemurlo, Lecco, Inveruno, Ponte San Pietro, Pro Piacenza, Arezzo,  Lupa Roma, Astrea, Pomigliano,  Savoia e ovviamente il Brindisi. Ne mancano altre quattro: una uscirà oggi dalla partita Gualdo-Selargius, due mercoledi prossimo (gare Marano-Trissino e Ripa-Pordenone) e la sedicesima la conosceremo il 30 ottobre: Akragas e Nuova Gioiese, infatti, si sono accordate per disputare questa gara in tale data. Come detto la vincente affronterà il Brindisi.

A tal proposito –ha rivelato in sala stampa mister Ciullo– Gambino sarebbe felice di incontrare la squadra della sua città (il bomber del Brindisi è agrigentino) dove peraltro non ha mai giocato. Fra il serio ed il faceto ha detto che pagherebbe lui la trasferta! E’ stato un bel momento in sala stampa servito anche a stemperare la tensione. Ad onor del vero aveva già provveduto il Presidente Antonio Flora a distendere gli animi nel corso di una lunga ma serena e pacata conferenza stampa. Flora è ritornato sulla vicenda con mitezza e con i giusti accenti. Il Brindisi va avanti, contro tutto e contro tutti. Con serenità e serietà, consapevole della sua forza e solidità interna. Spogliatoio unito, nessuna defezione: Flora e Ciullo sono persone serie, intelligenti ed esperte.

Ora si attende la Marcianise e per la sfida con la capolista il presidente ha previsto un premio-partita. Una motivazione in più anche se i ragazzi di Ciullo, finora, in campo hanno sempre dato il massimo. L’auspicio è che il pubblico brindisino possa rispondere in misura ancora maggiore: questa squadra lo merita. E poi c’è una bella partita da vedere: “scoprire” questa sorprendente capolista –sei vittorie in sette gare!- è allettante. Anche ieri la squadra di mister Foglia Manzillo ha “rischiato” di vincere in casa della corazzata Savoia (capolista del Girone I a punteggio pieno): ha subito il pari nei minuti finali e poi la lotteria dei rigori ha decretato il Savoia. Da registrare il lieve infortunio subito da Citro, ma probabilmente il fantasista casertano non salterà l’importante sfida del “Fanuzzi”.

cosimo de matteis

 

COPPA – Sarà Brindisi-Bisceglie la sfida dei Sedicesimi di Finale

COPPA ITALIA SERIE D.jpegCome previsto sarà il Bisceglie l’avversaria del Brindisi nel prossimo turno di Coppa. La Figc-Lnd, infatti, ha oggi diramato quelli che saranno le gare dei Sedicesimi di Finale  del torneo iridato. Il Brindisi finora ha ben figurato avendo vinto tutte le gare fin qui disputate (Monopoli e Nardò) e lo stesso tecnico biancazzurro ha fatto sapere di tenerci anche a tale competizione dove ha sempre raggiunto le semifinali. Ciò è di buon auspicio e, perché no, potrebbe essere una ulteriore carta da giocare per la conquista della Serie C : la vittoria della Coppa Italia di Serie D  non dà diritto “automatico” all’accesso in Terza Serie tuttavia potrebbe essere un buon “biglietto da visita” per un eventuale ripescaggio.

Anche perché, diciamolo: Brindisi ha sete di calcio, vuole decisamente lasciare i tornei dilettantistici e questa Serie C unica (che ricorda, almeno nei meno giovani, storiche battaglie calcistiche e belle vittorie) fa gola!

La partita col Bisceglie si disputerà sul campo di Brindisi e sarà sfida “secca”, cioè gara unica con eventuali tempi supplementari e rigori per designare la squadra che accederà al turno successivo. Brindisi-Bisceglie si giocherà mercoledì 16 ottobre con inizio alle ore 15. Il Bisceglie, nel turno precedente, aveva superato allo Stadio “Ventura” il Taranto, col punteggio di 2-1 (reti di Titone e Logrieco intervallate dal provvisorio pareggio di Prosperi). In quella circostanza venne espulso il vice allenatore biscegliese Langella che, infatti, è stato squalificato per due giornate. Il Brindisi (assieme al Bisceglie) è l’unica pugliese rimasta in lizza: dell’intero Girone invece ci sono ancora la sorprendente capolista Marcianise (che affronterà il forte Savoia) e la Turris (sfiderà l’Astrea).

cosimo de matteis