lnd

Il Campania si “gode” il suo talento: ANDREA BOSCO, miglior giovane della Serie D

Andrea Bosco, Ctl Campania, serie d girone h, 630 minuti di imbattibilità, ctl campania,presidente De Micco, mister campana, troiano dirigente del materdei, classe 95,  NAPOLI – Dalla scuola calcio al palcoscenico della serie D da protagonista principale: Andrea Bosco, per metà sudamericano –mamma brasiliana (ma lui precisa, “sono italiano al 100%”) è tra le sorprese più belle della prima parte della stagione della categoria. A trarne beneficio il Ctl Campania, dove ricopre oramai un posto fisso nello schieramento difensivo di mister Campana: anche per merito di Bosco, dunque, la difesa biancazzurra (che non prende gol da 630’) è la migliore del girone H. Il palmares di questo talento puro non ancora diciottenne, seppur a livello di scuola calcio, è di tutto rispetto: col Materdei, due anni fa, coi Miniallievi ha vinto il campionato regionale perdendo successivamente la finale nazionale; l’anno scorso il ko ai rigori nella finale regionale.

Da quest’anno il giocatore classe ’95 è un ‘guerriero’: “Una realtà totalmente diversa, prima ero abituato a giocare con ragazzi della mia età – spiega Bosco – ora mi ritrovo coi 20enne e coi 30enni, gente di esperienza, con altre motivazioni, altri obiettivi, altri interessi. Penso che questo è il calcio che più conta e che più mi piace, il miglior calcio che ho trovato finora dove spero di rimanerci per molto”. Alto, potente e roccioso, Bosco incarna l’universale difensivo moderno: “Ho sempre giocato difensore centrale, ma all’occorrenza anche terzino sinistro. In realtà sono nato come ala, poi mi sono abbassato terzino per poi passare a difensore centrale. Alla Chiellini. Il lavoro di mister Campana, poi, mi ha esaltato di più. I miei compagni di squadra dicono che sono più forte come terzino che come centrale: forse Campana ha trovato il mio giusto ruolo e spero che sia così per il resto dell’annata”.

 

andrea bosco,ctl campania,serie d girone h,630 minuti di imbattibilità,presidente de micco,mister campana,troiano dirigente del materdei,classe 95,achille talarico - addetto stampa ctl campania,bosco,il giovane bosco,calciatore andrea bosco,profilo di andrea bosco,foto di andrea bosco,miglior giovane della serie d

Perfetto l’inserimento non solo negli schemi dell’allenatore, ma anche quello nell’ambiente biancazzurro: “Al Campania mi trovo benissimo, ho trovato dei compagni di squadra eccezionali. Mi hanno accolto tutti molto bene: mister, società e tutti quanti. Mi hanno insegnato tantissime cose e sto qui per imparare giorno dopo giorno”. Gli obiettivi, quelli di ogni giovane che si affaccia alla ribalta del calcio nazionale: “Spero di fare un buon campionato col Campania. Non dico di vincere il girone, perchè con ischia e Gladiator è un po’ difficile, ma già i play off sarebbero un traguardo eccezionale e divertirmi un po’. Poi mi piacerebbe arrivare tra i professionisti, un sogno di tutti i ragazzi che giocano a pallone. Ringrazio tutti i miei mister passati che mi hanno insegnato tanto, mister Campana ed il presidente De Micco che mi stanno dando la possibilità di fare la serie D, ma un ringraziamento particolare lo devo soprattutto a mister Troiano (dirigente del Materdei) che mi ha dato la giusta carica e la mentalità per arrivare dove sono”.

Achille Talarico – Addetto Stampa Ctl Campania

***

Corona e Bosco i migliori per il popolo di Facebook

Il bomber del Messina e il giovane difensore del Ctl Campania i migliori del girone d’andata votati sulla pagina Facebook LND
Un successo senza precedenti il sondaggio lanciato sulla pagina ufficiale Facebook LND riguardo al miglior calciatore del girone d’andata del Campionato Serie D. La Lega Nazionale Dilettanti ha voglia di dialogare e far partecipare il popolo della Serie D che incredibilmente ha risposto con un entusiasmo contagioso. 60.000 utenti hanno visto il post, più di 6.000 sono stati i voti che hanno segnalato oltre 100 giocatori: dalla scuola calcio al palcoscenico della serie D con il Ctl Campania (Girone H) fino alla ribalta della pagina ufficiale Facebook della Lega Nazionale Dilettanti dove migliaia di tifosi hanno votato e diverse centinaia di sostenitori (al momento della chiusura del sondaggio) hanno decretato Andrea Bosco il miglior giocatore under del girone d’andata della Serie D. In poco più di un anno la vita del 17enne giocatore campano ha subito una svolta imprevedibile, in 96ore le migliaia di tifosi della Serie D hanno inondato di preferenze, “mi piace” e commenti la pagina Facebook LND partecipando con entusiasmo per eleggere il miglior calciatore del girone d’andata del Campionato.
Tra i “mostri” sacri Giorgio Corona del Messina e Manolo Mosciaro del Cosenza è spuntato il nome di questo ragazzo classe ’95, un giocatore che certo non ha dietro di sé una città eppure ha riscosso successo tra i votanti, segno che il gradimento è stato trasversale e nazionale.
Andrea proprio non se l’aspettava: “Mi ha chiamato un mio amico e mi ha detto che il mio nome stava scalando la classifica di gradimento in maniera impressionante. Son caduto dalle nuvole, proprio io in vetta tra tanti fuoriclasse, ancora non ci credo”. Qualcuno può pensare che essendo giovanissimo tu abbia una bella rete di amici su Facebook, forse questo ha fatto la differenza. “Neanche questa può essere una spiegazione” – continua Bosco . “Ho un profilo Facebook che aggiorno pochissimo per il poco tempo libero che ho a disposizione, la mattina sono impegnato a scuola all’Istituto Psico Pedagogico di Pozzuoli, terminate le lezioni corro al campo per allenarmi, mi dedico al mio profilo sul socialnetwork solo qualche minuto la sera prima addormentarmi”. L’unica spiegazione quindi, la più lusinghiera in fondo, è che i tifosi della Serie D abbiano lasciato da parte il campanile per sottolineare il rendimento in campo di un difensore che guarda caso fa parte del pacchetto arretrato di una squadra che vanta una delle migliori difese del girone H:”Se sto facendo bene lo devo a tutta la squadra e alla società, ho trovato dei compagni di squadra eccezionali.
Mi hanno fatto sentire subito a casa: mister Campana, la società in primis il Presidente De Micco e tutti quanti. Mi hanno insegnato tantissime cose e continuo a imparare tanto giorno dopo giorno”. Sembra che gli utenti di internet abbiano voluto premiare un giocatore espressione pura del mondo dilettantistico, col Materdei, fucina di talenti, due anni fa, coi Miniallievi Andrea Bosco ha vinto il campionato regionale perdendo successivamente la finale nazionale; l’anno scorso il ko ai rigori nella finale regionale. Ed ora il salto nel campionato nazionale” Una realtà totalmente diversa” – ci spiega Andrea. “Prima ero abituato a giocare con ragazzi della mia età, ora mi ritrovo coi 20enni e coi 30enni, gente di esperienza, con altre motivazioni, altri obiettivi, altri interessi. Penso che questo è il calcio che più conta e che più mi piace, il miglior calcio che ho trovato finora dove spero di rimanerci a lungo”. Abbiamo scoperto un ragazzo umile con pochi fronzoli malgrado gli addetti ai lavori ci dicono che Bosco, imponente fisicamente, potente e tenace, incarna il difensivo moderno universale: “I complimenti fanno piacere ma non mi monto la testa, se pensassi di essere già arrivato sarei un pazzo. Ho sempre giocato difensore centrale, ma all’occorrenza anche terzino sinistro. In realtà sono nato come ala, poi mi sono abbassato terzino per poi passare a difensore centrale. Alla Chiellini come dicono i miei compagni di squadra. Il lavoro di mister Campana, poi, ha esaltato le mie doti”. Bosco non si ferma certo qui, è tempo di allenamenti e deve correre per non arrivare tardi al campo. Le ultime parole ci fanno capire ancora meglio il carattere di questo ragazzo: “Voglio ringraziare tutte quelle persone che mi hanno votato sulla pagina Facebook della LND, per un giovane che si affaccia sul palcoscenico dei grandi è una grande iniezione di fiducia e entusiasmo, continuerò a dare il massimo per meritarmi ogni giorno questi complimenti. Ma un ringraziamento particolare lo devo soprattutto a mister Troiano (dirigente del Materdei) che mi ha dato la giusta carica e la mentalità per arrivare dove sono”.

andrea bosco,copertina corona e bosco i migliori per il popolo di facebook,lnd,ctl campania,serie d girone h,630 minuti di imbattibilità,presidente de micco,mister campana,troiano dirigente del materdei,classe 95,achille talarico - addetto stampa ctl campania,bosco,il giovane bosco,calciatore andrea bosco,profilo di andrea bosco,foto di andrea bosco,miglior giovane della serie d

 

Ottime notizie per i giovani del Brindisi

In vista della trentesima edizione del Torneo Nazionale Giovanile, organizzato dal Comitato Interregionale della Lega Nazionale Dilettanti e riservata alle selezioni Juniores (nati ’93 e ’94) dei nove gironi che compongono il campionato di Serie D, manifestazione che si svolgerà dal 7 al 12 maggio a Viareggio, l’allenatore Ivan Faustino ha convocato, per l’allenamento collegiale e gara amichevole del girone H, i giocatori del Città di Brindisi Niccolò Greco e Antonio Rosti. Il raduno si terrà mercoledì 4 aprile allo stadio Comunale di Terlizzi. L’o1LOGO BRINDISI.jpgbiettivo dell’evento è, come sempre, quello di valorizzare i giovani calciatori appartenenti alle squadre del massimo campionato dilettantistico, offrendo agli stessi un palcoscenico adeguato per potersi mettere in evidenza.

 

Un’altra buona notizia in casa del Città di Brindisi riguarda la convocazione di Mattia Marti, giocatore classe ’95 della categoria Allievi del Città di Brindisi, nella rappresentativa regionale pugliese in vista dell’impegno nella cinquantunesima edizione del Torneo Nazionale delle Regioni in programma in Basilicata fino al prossimo 9 aprile. Oggi il primo impegno dei pugliesi contro la selezione dell’Emilia Romagna che ha visto in campo per tutta la gara il promettente giocatore brindisino, centrocampista con attitudini offensive, dotato di buona tecnica e fisicità.

La kermesse del calcio dilettantistico italiano mette ogni anno a confronto i migliori giovani talenti nelle categorie Juniores, Allievi, Giovanissimi, calcio a cinque maschile, calcio a cinque femminile e calcio a undici femminile. Il periodo pasquale farà anche quest’anno da teatro ad una manifestazione che racchiude in sé lo spirito di un’attività sportiva ispirata alla voglia di divertimento dei giovani. 

Comunicato stampa – 31 marzo 2012

Ssd Calcio Citta di Brindisi