Archivi tag: football brindisi 1912

la vittoria di pirro (L’ENNESIMA)

Riportiamo, senza commento alcuno, il comunicato diramato nella serata di oggi lunedì 7 marzo 2011 dalla Sede del Football Brindisi 1912.

Ecco il testo integrale:IL PRESIDENTE PUPINO.jpg

Considerate le continue pressioni subite da questa società e dal Presidente Antonio Pupino in particolare.

Considerato il momento storico in cui versa la squadra di calcio del Brindisi.

Considerata la volontà popolare esplicitata attraverso comunicati stampa ed incontri con i rappresentati della società e con il Presidente.

Si comunica che dalla data odierna il Presidente Antonio Pupino rimette il titolo nelle mani del Sindaco attendendo, altresì, di conoscere gli interlocutori per il trasferimento delle quote sociali e rimettendo, altresì, tutti gli oneri relativi all’ordinaria amministrazione nonché tutti gli atti di straordinaria amministrazione.

Da questo momento il Presidente Antonio Pupino e la proprietà si disimpegnano formalmente e sostanzialmente da ogni obbligo relativo al F.B. Brindisi 1912 Srl, così come richiesto a più voci dall’opinione pubblica ed anche da esponenti importanti del panorama brindisino, ben consci di non aver alcuna responsabilità per la situazione attuale della società in quanto è stata ereditata una situazione già precaria che è andata evolvendo nella sua passività per responsabilità che certo non possono essere ascritte né all’attuale Presidente né all’attuale proprietà.

Si spera che, con questo disimpegno, si possa trovare una soluzione gradita alla tifoseria ed alla città.

****************

C O N T E N T I ?

ora tutti i problemi sono risolti, no?

Notiziario di Martedi 15 febbraio 2011

E’ iniziata sotto buoni auspici la settimana che porterà i biancazzurri alla seconda sfida esterna consecutiva, contro la Vigor Lamezia.

Ci si augura che il buon risultato ottenuto a Campobasso sposti le attenzioni sul calcio giocato, visto che sul fronte societario il presidente Pupino non ha certo bisogno di ulteriori sollecitazioni per tenere alta la guardia.

Tutti presenti alla ripresa degli allenamenti, compreso Finocchiaro che la settimana scorsa era stato alle prese con l’influenza.

La truppa ha inaugurato il manto sintetico del campo B del Fanuzzi restituito alla piena fruibilità grazie ai lavori portati a termine dalla ditta Tennis Tecnica a cura dell’Amministrazione comunale.

Domani il programma prevede la canonica doppia seduta del mercoledi.

 brindisi1912.jpg

Ufficio Stampa/Ninni Cannella.

CAMPOBASSO – BRINDISI 2 – 3

CAMPOBASSO – BRINDISI 2 – 3

 Allenatore Massimo Rastelli.jpg

Reti: 6’ Matarazzo BR, 27’ Conte rig. BR, 39’ Balistreri rig. CB,  45’ aut. Maglione BR; st 14’ Balistreri CB.

 

CAMPOBASSO 1 Ascani; 2 Scudieri (24’st 17 Sivilla), 5 Maglione, 6 Di Fiordo, 3 Posillipo; 7 Todino (10’st 18 Visconti), 4 Chiazzolino, 8 Cammarota, 11 Monti; 9 Balistreri, 10 Murati (1’st 15 Ibekwe).(12 Marcato, 13 Gennarelli, 14 Agresta, 16 Minadeo All. Vincenzo Cosco

 

BRINDISI : 1 Prisco; 2 Mottola, 5 Taurino, 6 Conte, 3 Tundo Alb. (37’st 16 Scarcella); 7 D’Avanzo (16’st 15 Piro), 8 Pollidori, 4 Caravaglio, 10 Matarazzo (31’st 18 Fruci); 9 Caggianelli, 11 Maiorino(Locatelli, 13 Camposeo, 14 De Cesare, 17 Caputo.All.Massimo Rastelli)

 

 

ARBITRO: Daniele Bindoni di Venezia. Assistenti:Alessandro Vigo,Acireale (CT),Giuseppe Raparelli,Albano Laziale(RM)

 

NOTE: Ammoniti: Conte BR, Scudieri CB, Posillipo CB, Di Fiordo CB, Caggianelli BR, Maiorino BR. Angoli 12-6.Recupero: pt 0’, st 4’.

 

UN GRANDE BRINDISI

SBANCA CAMPOBASSO

vittoria esterna e nuove speranze sul piano societario

Splendida prova del Brindisi a Campobasso e meritatissima vittoria esterna: oramai questo nuovo Brindisi non è più una sorpresa. E se finora non eran giunti i risultati ecco che oggi pomeriggio, al Nuovo Romagnoli i biancoazzurri di mister Rastelli fanno bottino pieno ed oltre al bel gioco portano a casa i tre punti, meritati. Meritatissimi. Parte senza nessun timore il Brindisi e dopo le prime battute al sesto minuto è già in vantaggio; cross dalla sinistra raccolto da Matarazzo, ottimo controllo e splendido tiro: nulla da fare per Ascani. E’ l’uno a zero. Il vantaggio carica ancora di più il Brindisi ben messo in campo e senza sbavature. Dopo due  buone occasioni fallite giunge puntuale il raddoppio. Il neo acquisto Caggianelli (veramente notevole la sua prestazione) atterrato nettamente in area di rigore. Penalty giustissimo fischiato dall’Arbitro Bindoni di Venezia e trasformato dal difensore  Mattia Conte. Arriva, al 39°, quasi casuale il parziale dimezzamento delle distanze da parte del Campobasso: un rigore concesso un po’ troppo frettolosamente e “generosamente” consente a Balestrieri di siglare l’uno a due. Ma il Brindisi non si scompone: nonostante l’accenno di forcing rossoblu (peraltro sterile) giunge il terzo gol del Brindisi. Azione sulla fascia sinistra, spiovente al centro e Maglione del Campobasso, maldestramente per cercare di liberare mette il pallone nella propria rete. E’ l’ 1 – 3 con cui si conclude la prima frazione di gioco.

Nella ripresa i lupi provano nuovamente a spingere per raddrizzare la partita e trovano la rete col solito Balestrieri al 14° con un bel gesto tecnico su azione conseguente un corner : 2-3 ed il Campobasso ci crede anche sospinto dal suo caloroso pubblico. Massimo Rastelli sostituisce (16°st) il numero sette D’avanzo col giovane Piro che fornirà una discreta prestazione. I molisani provano a raggiungere il pari ma rischiano tanto. Ed in effetti con una azione di contropiede il Brindisi mette paura: Caggianelli mette in rete ma…di mano. Ammonizione, giusta, per l’ex-barlettano. Ma il Brindisi mantiene sotto controllo la gara e punge in contropiede. Fruci sostituisce Matarazzo al 31°. Al 37° fa il suo esordio il brindisino Salvatore Scarcella (al posto di Alberto Tundo; fra i migliori in campo il promettente ’93 biancazzurro)  e si mette subito in mostra con la sua grinta ma pure con la discreta tecnica che possiede. Il Brindisi non rischia nulla ed un nervoso Campobasso, nonostante i quattro minuti di recupero concessi, deve incassare la sconfitta.

Al fischio finale legittima soddisfazione dei calciatori brindisini e della panchina: torna la vittoria dopo tanto –troppo!- tempo. Ma soprattutto questa squadra fa ben sperare perché gioca bene e piace. Gli ultimi innesti han dato anche incisività al finora “anemico” attacco: Caggianelli si è mosso molto bene ed ha dato profondità all’intero reparto finora quasi sterile col volitivo ma isolato Maiorino. Scarcella ha giocato pochi minuti ma ha fatto già intravedere di che pasta è fatto. E si attende all’opera anche l’altro nuovo arrivato, il promettente Antonio Caputo.

E le notizie che vengono fuori dal campo (ci riferiamo naturalmente alle novità relative alla questione societaria) lasciano intravedere spiragli di luce. Luce biancazzurraovviamente. Ma di questo ne parleremo a parte. Ora godiamoci, tutti assieme, la meritata vittoria dei nostri ragazzi.

 

cosimo de matteis

CAMPOBASSO – BRINDISI: I convocati

Questi i 19 calciatori convocati per la gara odierna, valida per il 19° turno (4^ del girone di ritorno) del Campionato di Lega Pro, Seconda Divisione, girone C:

Portieri: Locatelli, Prisco.

 

Difensori: Camposeo, Papa, Tundo Alb., Fruci, Mottola, Taurino, Conte.

 

Centrocampisti: Pollidori, Caravaglio, Piro, De Cesare, D’Avanzo, Matarazzo.

 

Attaccanti: Caputo, Scarcella, Caggianelli, Maiorino.

 

 LEGA.jpg

Ufficio Stampa/Ninni Cannella

 

 

 

Brindisi e il Brindisi

E siamo giunti al venerdì di questa intensa settimana per il Football Brindisi 1912 ma anche per tutta la tifoseria e, in genere, la Brindisi calcistica. Chi ha a cuore le sorti del maggiore sodalizio della città sta seguendo con una certa trepidazione questa delicata fase. Personalmente mi sento di dire che una grossa mano a noi tifosi nel cercare di capire quanto sta avvenendo la sta dando l’emittente televisiva Studio 100 -che è del resto la tv media partner del Brindisi- ed in particolare il giornalista Fabrizio Caianiello. Occore ammettere che, al momento, è un vero e proprio punto di riferimento per gli sportivi brindisini e la trasmissione del martedì sera, 100 Sport Magazine, è l’appuntamento “imperdibile” per conoscere come stanno le cose, fare il punto della situazione, sentire che aria tira. Ed il merito è principalmento suo -è indiscutibilmente bravo ed appassionato- ma anche dei tecnici (cameraman, registi, rvm  eccetera) che confezione un “prodotto” altamente appetibile e gustoso, sia per i semplici tifosi che per gli addetti ai lavori.

Sappiamo tutti quanto è importante una informazione corretta, chiara e completa. Se poi c’è competenza, passione ed obiettività è ancor meglio: diversamente si rischia -anzi:talora avviene- di creare delle faziosità non disinteressate che finiscono col dividere la tifoseria che invece deve restare compatta ed unita. Oggi si svolge l’importante incontro fra il Sindaco Mennitti ed il Presidente Pupino. Speriamo che non esca una “fumata grigia”, ma non credo sarà così: il primo cittadino non è un attendista nè questo è il momento di temporeggiare. E’ il momento di agire. E pertanto sono certo che “esigerà” di vederci chiaro sulla situazione societaria, aspetto economico-contabile in primis,  per poi trarre le dovute conclusioni. Come ha detto lo stesso Presidente Pupino, del resto, la squadra di calcio resta in qualche modo un “patrimonio” della intera Città che il Sindaco deve tutelare.

Spiace dirlo ma occorre fare chiarezza: è proprio quella situazione contabile che ha originato molte incomprensioni, fraintendimenti, ambiguità. Quella situazione contabile che, questa estate, la cordata di imprenditori brindisini -radunata dal Sindaco- intenzionata a rilevare la Società chiedeva di visionare. E direi, giustamente: oggi, con la evidenza della priorità dell’aspetto contabile nelle trattative in atto, è ancor più comprensibile la necessità che avevano gli imprenditori (guidati da Pasquale Giurgola) di vedere la reale situazione. Ciò non fu possibile. Il passaggio sfumò e con esso pure l’auspicato ripescaggio in Prima Divisione.

Oggi dovremo saperne di più sul futuro del calcio brindisino. Sarebbe davvero un peccato se la tifoseria brindisina -e la città intera, in fondo- dovesse ingoiare l’ennesimo boccone amaro. Certo: non si vive di solo calcio, ci mancherebbe. Però vorremmo avere un pò di chiarezza, onestà e buona volontà. Da parte di tutti. Lo sport, in questo caso il calcio, e come viene “gestito” (anche indipendentemente dai risultati) finisce inevitabilmente per diventare lo specchio di una città. Coraggio, quindi: la Città saprà giudicare e saprà essere grata.

stemma citta di brindisi.jpg

cosimo de matteis

Una settimana decisiva

Cerbone-Adelio.jpgCon gli ultimi due movimenti in uscita  ( i centrocampisti Lorenzo Gelfusa in prestito al Chieti e Adelio Cerbone al Giulianova) può dirsi conclusa questa ultima “finestra” di calciomercato. Abbiam già detto più volte di questa nuova linea del Brindisi coincisa con l’avvento alla Presidenza di Antonio Pupino e la condividiamo. E’ una stagione particolare questa. Molto delicata perchè si corre il rischio che davvero Brindisi scompaia ancora una volta dal panorama calcistico. Pertanto con la dovuta prudenza occorre essere vigilanti ma anche decisamente propositivi e costruttivi. Vagliare con cura tutta la ridda di voci -spesso messe in giro ad arte- che si dipana. Ed attendere.

Sul piano societario, personalmente, il mio punto di riferimento resta la supervisione del Sindaco Domenico Mennitti: egli con notevole pazienza e buona volontà sta seguendo questa delicata fase. Sbaglierebbe di grosso chi pensasse che l’emergenza sia conclusa, così come sta sbagliando quel gran numero di brindisini che ritengono oramai tutto finito. Tale “catastrofismo cosmico” è certamente figlio delle delusioni estive che ancora sono  ben vive ma è ingiusto riversare tale pessimismo disfattista su chi non ne è il responsabile! Lungi da noi rivangare il (recente) passato ma un minimo di memoria e, se posso, di intelligenza deve esserci. Parimenti vado coi piedi di piombo e personalmente non mi sento di dare credito alle voci diffusissime in città -anche fra i mezzi di informazione- di nuovi soci. Attendo comunicati ufficiali della Società e, come detto, il placet del sindaco che ancora resta in attesa di conoscere la reale situazione contabile.

La sosta del campionato può essere propizia. Certamente servirà a Mister Massimo Rastelli – cui va riconosciuto il coraggio avuto nell’affrontare questa delicatissima situazione anche nei momenti di maggiore tensione e, diremmo, “anarchia”- a far integrare i nuovi arrivati, i “reintegrati” (pare che finalmente tornerà il forte centrocampista grottagliese Giancarlo Lenti ) con il resto del gruppo. Ci sarà certamente tanta sana voglia di mettersi in mostra per conquistare una maglia di titolare e questo è un fatto positivo. Questo gruppo può diventare -a patto di non fare voli pindarici- un buon gruppo e potrà conquistare la vetrina del girone C della Seconda Divisione. E’ questa la scommessa. Guardando, anche, al futuro.

grazie

15/06/2010 – La squadra sarà regolarmente iscritta in C2
ma la famiglia Barretta lascerà la società

I presidenti Francesco e Giuseppe Barretta lasceranno la guida della società. Lo hanno ribadito nell’incontro svoltosi ieri pomeriggio a Palazzo Nervegna con il sindaco Domenico Mennitti. Per cui resta confermato quanto da loro annunciato due mesi fa e riconfermato a più riprese in questi giorni: dopo sei anni di gestione della squadra di calcio escono di scena. Certo, dopo l’incontro con Mennitti, un passo avanti è stato fatto perché le parti hanno trovato un’intesa per quanto riguarda l’iscrizione al campionato di Seconda divisione. Per cui, il pericolo che il Brindisi dovesse finire nuovamente in Terza caregoria, se le varie parti in causa manterranno gli impegni che a giorni verranno ufficializzati, almeno per il momento è scongiurato.
I presidenti Barretta e il sindaco Mennitti ieri pomeriggio si sono lasciati dandosi appuntamento entro la fine settimanan per definire i vari passaggi che porteranno all’iscrizione della squadra al campionato di Seconda divisione e al passaggio di proprietà della società.

Comunicato ufficiale della Società Football Brindisi 1912

tratto dal Sito Web: http://www.footballbrindisi.it/notizia.asp?idnot=1019