essere brutti dentro

forza Brindisi

fronte alta.JPGEssere belli, si sa, non è obbligatorio. E non è neppure un merito. Del pari esser brutti non è una colpa: si nasce così. Si nasce alti, biondi, mori, magri, panciuti, calvi, strabici, pelosi, col naso orrendo, con la fronte alta (tipo ET, ve lo ricordate?). Bene: abbiamo assodato che non è una colpa nè un merito. E quindi, semmai, altre sono le cose di cui le persone dovrebbero vergognarsi: peccati, vizi, cattiverie, avidità, carrierismo, adulterio, reati, arresti e mille altre cose. Ma questo non ci esime dal parlare liberamente di come siano brutte certe persone, senza far loro una colpa. Prendiamo quelli con la fronte esageratamente alta. E’ un pugno in un occhio il vedere tali visi asimettrici, scarniti, che corredano un corpo rachitico ed insignificante. O anche corpi sgraziati, goffi, grassi che restano tali anche se si va in palestra: non servono i soldi neanche se uno ne ha tanti, se è brutto e grasso e brutto e grasso. E’ una caratteristica di costoro provare a modificare il proprio aspetto con barbe, occhiali o altro, ma quando uno è brutto è brutto: non c’è niente da fare. Anzi, certe barbe  o certe montature hanno l’effetto di rendere certi ometti una caricatura. Ma ripeto per la terza volta: essere brutti non è una colpa. Essere cattivi, invece, si. E il Creatore sarà inflessibile con la creatura non perchè è stato brutto, calvo o con la fronte enorme ed un corpo ridicolo, no. Il giusto Giudice condannerà alla geenna costoro se saranno stati brutti dentro, pieni di stomachevoli vizi ed orrendi peccati. E se costoro muiono nel peccato mortale senza pentimento, senza Assoluzione Sacramentale (la Confessione) essi vanno dritti, per loro scelta, nella dannazione senza fine.

uomini brutti,essere brutti non è una colpa,essere brutti dentro,rachitici,fronte esageratamente alta,viso asimettrico e sgraziatoET FRONTE.jpg

 ET.jpg