asd latiano latias

DIEGO DEL ZOTTI, un talento brindisino

del zotti diego.jpgIl Latiano è ancora imbattuto in campionato: condivide tale primato col Real Paradiso che anch’essa non ha subito neppure una sconfitta. E’ un dato molto significativo, e bisogna pure aggiungere che è la difesa più forte del campionato: solo due gol (come la Virtus Francavilla). I numeri parlano chiaro così come eloquente è il 6-0 di Domenica con il Porto Cesareo. Si son divertiti i tifosi latianesi (sempre calorosissimi) e giustamente a questo punto, guardando la Classifica, cominciano pure a pensare a qualcosa in più di una tranquilla salvezza.
Del resto, dopo i due pareggi iniziali, il Latiano ha infilato tre vittorie di fila e certo non intende fermarsi sul più bello: dopo la trasferta di Surbo è atteso da due “scontri” con le vicine Mesagne e Francavilla, le due città ad est e ad ovest della bella Latiano.
A Latiano è giunto quest’anno il brindisino Diego Del Zotti, attaccante ventiquattrenne che “a microfoni spenti” ci confessa il suo disincanto e la sua delusione per certe storture del mondo del calcio che non sempre vede emergeri i migliori e mortifica chi invece onestamente gioca, corre e suda. Ma è un attimo: subito ritorna a pensare alla sua squadra -Domenica ha segnato uno dei sei gol del Latiano-  ed al torneo in corso:

Tre vittorie di fila: il Latiano, imbattuto, si impone nella “vetrina” del Campionato. Diego, una bella soddisfazione, no?

“sicuramente stiamo accumulando una serie di risultati utili consecutivi ,specialmente dopo due belle vittorie di sacrificio come quella in casa col Parabita , e la durissima trasferta di Taviano!ma la strada è ancora lunga, il nostro obiettivo stagionale è una tranquilla salvezza,pero personalmente è un obiettivo che a me non va tanto a genio ,perché mi piace stare li in alto e lottare con le pretendenti al titolo pur essendo noi out-sider fino ad oggi! perciò ti dico sinceramente che se continuiamo ad essere umili ,e a lottare domenica dopo domenica ..beh..ci toglieremo piu di qualche soddisfazione quest’ anno.sopratutto perché le partite le prepariamo durante la settimana in maniera tranquilla,e con un gruppo davvero straordinario!”

Sei giunto a Latiano quest’anno ma conosci bene il Campionato di Prima Categoria: ci dici qualcosa della tua carriera, anche se hai appena 24 anni?
“si esatto,sono giunto a Latiano quest’anno alla fine di agosto,e ho trovato una bellissima piazza devo dire! al di sopra delle mie aspettative iniziali.ho trovato una dirigenza all’altezza della situazione e un grande allenatore come Franco Ribezzi che mi ha permesso di inserirmi velocemente e al meglio negli schemi tattici. Non sono ancora al top della condizione ma darò un contributo fondamentale per raggiungere il nostro obiettivo!erano ormai diverse stagioni che militavo in seconda categoria e avevo proprio bisogno di nuovi stimoli per potermi migliorare! …sono davvero contento di come stanno andando le cose!!nella mia breve carriera ho militato in promozione nel 2005-2006 col Mesagne, poi seconda categoria con la Commenda Brindisi (vittoria del campionato) quindi Appia Brindisi (vittoria del campionato) poi  Real San Pietro (seconda categoria) semifinale play off, 2009-2010 Squinzano (seconda categoria) ,ed infine a  Torchiarolo la passata stagione dove ho collezionato 20 presenze circa e una decina di gol che ci hanno portati a 1 punto dai play off”

Torniamo a Latiano : ora non siete più una sorpresa e gia Domenica a Surbo sarà piu dura….

“io credo che una piazza come Latiano non  è una sorpresa e non  deve considerarsi una sorpresa, basti pensare al passato glorioso trascorso tra promozione e addirittura eccellenza., percio dico che non bisogna accontentarsi di una salvezza tranquilla ma bisogna puntare molto piu in alto perche secondo me le basi e le potenzialità ci sono tutte e sta soltanto a noi mettere insieme grinta,e voglia di vincere.gia da domenica appunto dobbiamo dimostrarlo: a Surbo sarà solo una delle tappe del tour de force che ci attende nelle prossime giornate.conosco bene il Surbo e sono sicuro che sarà un impresa strappare dei punti lì da loro, a maggior ragione il loro “alibi” è una classifica diciamo “bugiarda” perche sono veramente un ottima squadra.ma noi penseremo soltanto a noi e fare quanto meglio possibile e magari portare via i 3 punti.”

E poi il calendario prevede, di fila, Mesagne e Francavilla: quest’ultimo derby sò che è molto sentito dai tifosi latianesi, vero?

“il caso ha voluto che il calendario ci riservasse 2 derby consecutivamente.beh li affronteremo sicuramente non da outsider.non so se c’è un derby autentico tra i due,però secondo me il piu sentito è quello col Mesagne, per via delle annate gloriose ormai datate pero. Noi cercheremo di far si che sia un vero derby calcisticamente parlando. Personalmente non vedo l’ora!! Sono le partite dove non c’è bisogno di cercare gli stimoli ,ma che solo la parola “derby” basta per caricarti al punto giusto. E poi ce da dire che con l?arrivo di mister Marangio sicuramente la squadra troverà una sua dimensione per scalare la classifica.
andremo poi a Francavilla, che abbiamo gia affrontato in coppa e che si è dimostrata un ottima squadra organizzatissima dentro e fuori dal campo con elementi sicuramente di categorie superiori ,che vorranno far bene davanti al pubblico amico. Infine  c’è poi anche da aggiungere che loro  sono in un periodo di forma davvero ottima ,perciò andremo li a giocarcela con molta attenzione.”

Manda il messaggio che vuoi ai tuoi tifosi e, in genere, ai nostri lettori

“un ringraziamento particolare va a te Cosimo che mi hai dato l’opportunita di partecipare a questa bella intervista e ad tutti i lettori.Naturalmente un caloroso abbraccio a tutti i tifosi latianesi,ai quali non ho nulla da chiedere, soltanto di seguirci sempre come stanno gia facendo anche in trasferta,potrebbero essere la nostra arma in piu.”

Cos’altro aggiungere? Complimenti Diego e buon campionato a te e pure al Latiano che, in effetti, ha una bella tifoseria ed un pubblico appassionato. Sarà davvero bella la Prima Categoria questa stagione!

cosimo de matteis